Images de page
PDF
ePub

2 Or io vi lodo, fratelli, di ciò che vi ricordate di tutte le cose che son da me; e che ritenete gli ordinamenti, secondo che io ve gli ho dati.

3 Ma io voglio che sappiate, che il capo d' ogni uomo è Cristo, e che il capo della donna è l' uomo, e che il capo di Cristo è Iddio.

4 Ogni uomo, orando, o profetizzando, col capo coperto, fa vergogna al suo capo.

5 Ma ogni donna, orando, o profetizzando, col capo scoperto, fa vergogna al suo capo; perciocchè egli è una medesima cosa che se fosse rasa.

6 Imperocchè, se la donna non si vela, tondasi ancora; che s' egli è cosa disonesta alla donna d'esser tonduta, o rasa, velisi.

7 Conciossiachè, quant' è all' uomo, egli non debba velarsi il capo, essendo l'immagine, e la gloria di Dio; ma la donna è la gloria dell'uomo.

8 Perciocchè l' uomo non è dalla donna, ma la donna dall' uomo.

9 Imperocchè, ancora l' uomo non fu creato per la donna, ma la donna per l' uomo.

10 Perciò, la donna dee, per cagion degli angeli, avere la podestà in sul capo.

11 Nondimeno, nè l' uomo è senza la donna, nè la donna senza l' uomo, nel Signore.

12 Perciocchè, siccome la donna è dall' uomo, così ancora l' uomo è per la donna; ed ogni cosa è da Dio.

13 Giudicate fra voi stessi : È egli convenevole che la donna faccia orazione a Dio, senza esser velata? 14 La natura stessa non v' insegna ella ch' egli è disonore all' uomo se egli porta chioma?

15 Ma, se la donna porta chioma, che ciò le è onore ? conciossiachè la chioma le sia data per velo.

16 Ora, se alcuno vuol parer contenzioso, noi, nè le chiese di Dio, non abbiamo una tale usanza.

[merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][ocr errors][merged small][merged small][merged small]

17 Or io non vi lodo in questo, ch' io vi dichiaro, cioè, che voi vi raunate non in meglio, ma in peggio.

18 Perciocchè prima, intendo che, quando vi raunate nella chiesa, vi son fra voi delle divisioni; e ne credo qualche parte.

19 Conciossiachè bisogni che vi sieno eziandio dell' eresie fra voi, acciocchè coloro, che sono accettevoli, sien manifestati fra voi.

20 Quando adunque voi vi raunate insieme, ciò che fate non è mangiar la Cena del Signore.

21 Perciocchè, nel mangiare, ciascuno prende innanzi la sua propria cena; e l' uno ha fame, e l'altro è ebbro.

22 Perciocchè, non avete voi delle case per mangiare, e per bere ? ovvero, sprezzate voi la chiesa di Dio, e fate vergogna a quelli che non hanno? che dirov vi? loderovvi in ciò? io non vi lodo.

23 Conciossiachè io abbia dal Signore ricevuto ciò che ancora ho dato a voi, cioè, che il Signore Gesù, nella notte ch' egli fu tradito, prese del pane;

24 E, dopo aver rendute grazie, lo ruppe, e disse: Pigliate, mangiate; quest' è il mio corpo, il qual per voi è rotto; fate questo in rammemorazione di me.

25 Parimente ancora prese il calice, dopo aver cenato, dicendo: Questo calice è il nuovo Patto nel sangue mio; fate questo, ogni volta che voi ne berrete, in rammemorazione di me.

26 Perciocchè, ogni volta che voi avrete mangiato di questo pane, e bevuto di questo calice, voi annunzierete la morte del Signore, finchè egli venga.

27 Perciò, chiunque avrà mangiato questo pane, o bevuto il calice del Signore, indegnamente, sarà colpevole del corpo, e del sangue del Signore.

28 Or provi l' uomo sè stesso, e così mangi di questo pane, e bea di questo calice.

29 Conciossiachè chi ne mangia, e bee indegnamente, mangi, e bea

[blocks in formation]

giudicio a sè stesso, non discernen- | eth damnation to himself, not disdo il corpo del Signore.

30 Perciò fra voi vi son molti infermi, e malati; e molti dormono.

31 Perciocchè, se esaminassimo noi stessi, non saremmo giudicati. 32 Ora, essendo giudicati, siamo dal Signore corretti, acciocchè non siamo condannati col mondo.

33 Per tanto, fratelli miei, raunandovi per mangiare, aspettatevi gli uni gli altri.

34 E, se alcuno ha fame, mangi in casa; acciocchè non vi rauniate in giudicio. Or quant'è all' altre cose, io ne disporrò, quando sarò

venuto.

siate in ignoranza.

2 Voi sapete che eravate Gentili, trasportati dietro agl' idoli.mutoli, secondo che eravate menati.

CAPO 12.

CHAPTER 12.

WOW

ORA, intorno a' doni spirituali, Now concerning spiritual gifts,

3 Perciò, io vi fo assapere che niuno, parlando per lo Spirito di Dio, dice Gesù essere anatema; e che altresì niuno può dire Gesù esser il Signore, se non per lo Spirito Santo.

4 Or vi sono diversità di doni; ma non vi è se non un medesimo Spirito. 5 Vi sono ancora diversità di ministeri; ma non vi è se non un medesimo Signore.

6 Vi son parimente diversità d'operazioni; ma non vi è se non un medesimo Iddio, il quale opera tutte le cose in tutti.

7 Or a ciascuno è data la manifestazion dello Spirito perciò che è utile, ed ispediente.

8 Conciossiachè ad uno sia data, per lo Spirito, parola di sapienza; e ad un altro, secondo il medesimo Spirito, parola di scienza;

cerning the Lord's body.

30 For this cause many are weak and sickly among you, and many sleep.

31 For if we would judge ourselves, we should not be judged. 32 But when we are judged, we are chastened of the Lord, that we should not be condemned with the world.

9 E ad un altro, fede, nel medesimo Spirito; e ad un altro, doni delle guarigioni, per lo medesimo Spirito; e ad un altro, l' operar potenti operazioni; e ad un altro, profezia; e ad un altro, discernere gli spiriti;

Wherefore,

|

33 my brethren, when ye come together to eat, tarry one for another. 34 And if any man hunger, let him eat at home; that ye come not together unto condemnation. And the rest will I set in order when I come.

you ignorant.

2 Ye know that ye were Gentiles, carried away unto these dumb idols, even as ye were led.

3 Wherefore I give you to understand, that no man speaking by the Spirit of God calleth Jesus accursed: and that no man can say that Jesus is the Lord, but by the Holy Ghost.

4 Now there are diversities of gifts, but the same Spirit.

5 And there are differences of administrations, but the same

Lord.

6 And there are diversities of operations, but it is the same God which worketh all in all.

7 But the manifestation of the Spirit is given to every man to profit withal.

8 For to one is given by the Spirit the word of wisdom; to another the word of knowledge by the same Spirit;

9 To another faith by the same Spirit; to another the gifts of healing by the same Spirit;

[blocks in formation]

18 Ma ora Iddio ha posto ciascun de' membri nel corpo, siccome egli ha voluto.

19 Che se tutte le membra fossero un sol membro, dove sarebbe il corpo?

20 Ma ora, ben vi son molte membra, ma vi è un sol corpo.

21 E l'occhio non può dire alla mano: Io non ho bisogno di te; nè parimente il capo dire a' piedi: Io non ho bisogno di voi.

22 Anzi, molto più necessarie che l' altre son le membra del corpo, che paiono essere le più deboli.

23 E a quelle, che noi stimiamo esser le meno onorevoli del corpo, mettiamo attorno più onore; e le

[blocks in formation]

20 But now are they many members, yet but one body.

21 And the eye cannot say unto the hand, I have no need of thee: nor again the head to the feet, I have no need of you.

22 Nay, much more those members of the body, which seem to be more feeble, are necessary:

23 And those members of the body, which we think to be less honourable, upon these we bestow more

[ocr errors]

parti nostre meno oneste son più onestamente adorne.

24 Ma le parti nostre oneste non ne hanno bisogno; anzi Iddio ha temperato il corpo, dando maggiore onore alla parte che ne avea mancamento;

30 Tutti han eglino il dono delle potenti operazioni? tutti han eglino i doni delle guarigioni? parlan tutti diverse lingue? tutti son eglino interpreti?

31 Or appetite, come a gara, i doni migliori; e ancora io ve ne mostrerò una via eccellentissima.

25 Acciocchè non vi sia dissensione nel corpo, anzi le membra abbiano tutte una medesima cura l'une per l'altre.

26 E, se pure un membro patisce, tutte le membra compatiscono; e, se un membro è onorato, tutte le membra ne gioiscono insieme.

27 Or voi siete il corpo di Cristo, e membra di esso, ciascuno per parte sua.

28 E Dio ne ha costituiti nella 28 And God hath set some in the chiesa alcuni, prima apostoli, se church, first apostles, secondarily condamente profeti, terzamente prophets, thirdly teachers, after dottori; poi ha ordinate le potenti that miracles, then gifts of healoperazioni; poi, i doni delle guari-ings, helps, governments, diversigioni, i sussidi, i governi, le diversità delle lingue.

ties of tongues.

29 Tutti son eglino apostoli ? tutti son eglino profeti? tutti son eglino dottori ?

CAPO 13.

A linguaggi degli uomini e

degli angeli, se non ho carità, divengo un rame risonante, e un tintinnante cembalo.

2 E, quantunque io avessi profezia, e intendessi tutti i misteri, e tutta la scienza; e, benchè io avessi tutta la fede, talchè io trasportassi i monti, se non ho carità, non son nulla.

abundant honour; and our uncomely parts have more abundant comeliness.

3 E, avvegnachè io spendessi in nudrire i poveri tutte le mie facoltà, e dessi il mio corpo ad essere arso; se non ho carità, quello niente mi giova.

4 La carità è lenta all' ira, è beni

24 For our comely parts have no need: but God hath tempered the body together, having given more abundant honour to that part which lacked:

25 That there should be no schism in the body; but that the members should have the same care one for another.

26 And whether one member suffer, all the members suffer with it; or one member be honoured, all the members rejoice with it. 27 Now ye are the body of Christ, and members in particular.

29 Are all apostles? are all prophets? are all teachers? are all workers of miracles?

30 Have all the gifts of healing? do all speak with tongues? do all interpret ?

31 But covet earnestly the best gifts: and yet shew I unto you a more excellent way.

CHAPTER 13.

THO

HOUGH I speak with the tongues of men and of angels, and have not charity, I am become as sounding brass, or a tinkling cymbal.

2 And though I have the gift of prophecy, and understand all mysteries, and all knowledge; and though I have all faith, so that I could remove mountains, and have not charity, I am nothing.

3 And though I bestow all my goods to feed the poor, and though I give my body to be burned, and have not charity, it profiteth me nothing.

4 Charity suffereth long, and is

« PrécédentContinuer »