Images de page
PDF
ePub

le cose che sono dietro, e disten- | the prize of the high calling of dendomi alle cose che son davanti, God in Christ Jesus. proseguo il corso verso il segno, al palio della superna vocazion di Dio, in Cristo Gesù.

[blocks in formation]

5 La vostra mansuetudine sia nota a tutti gli uomini; il Signore è vicino.

6 Non siate con ansietà solleciti di cosa alcuna; ma sieno in ogni cosa le vostre richieste notificate a Dio, per l'orazione, e per la preghiera, con ringraziamento.

7 E la pace di Dio, la qual sopravanza ogni intelletto, guarderà i vostri cuori, e le vostre menti, in Cristo Gesù.

8 Quant'è al rimanente, fratelli, tutte le cose che son veraci, tutte le cose che sono oneste, tutte le cose che son giuste, tutte le cose che son pure, tutte le cose che sono amabili, tutte le cose che son di buona fama; se vi è alcuna virtù, e se vi è alcuna lode; a queste cose pensate;

9 Le quali ancora avete imparate, e ricevute, e udite da me, e vedute in me; fate queste cose, e l' Iddio della pace sarà con voi.

10 Or io mi son grandemente rallegrato nel Signore, che omai voi vi siete rinverditi ad aver cura di me; di cui ancora avevate cura, ma vi mancava l' opportunità.

11 Io nol dico, perchè io abbia mancamento; perciocchè io ho imparato ad esser contento nello stato nel qual mi trovo.

12 Io so essere abbassato, so altresì abbondare; in tutto, e per tutto sono ammaestrato ad esser saziato, e ad aver fame; ad abbondare, e a sofferir mancamento.

13 Io posso ogni cosa in Cristo, che mi fortifica.

14 Tutta volta, voi avete fatto bene d'aver dal canto vostro comunicato alla mia afflizione.

15 Or voi ancora, o Filippesi, sapete che nel principio dell' evangelo, quando io partii di Macedonia, niuna chiesa mi comunicò nulla, per conto del dare, e dell' avere, se non voi soli.

16 Conciossiachè ancora in Tessalonica mi abbiate mandato, una, e due volte, quel che mi era bisogno.

[blocks in formation]
[blocks in formation]

4 Since we heard of your faith in Christ Jesus, and of the love which ye have to all the saints,

5 For the hope which is laid up for you in heaven, whereof ye

[blocks in formation]
[blocks in formation]

17 And he is before all things, and by him all things consist: 18 And he is the head of the body, the church: who is the beginning, the firstborn from the

morti; acciocchè in ogni cosa ten-dead; that in all things he might ga il primo grado; have the preeminence.

19 Perciocchè è piaciuto al Padre che tutta la pienezza abiti in lui;

19 For it pleased the Father that in him should all fulness dwell;

20 E, avendo fatta la pace per lo sangue della croce d' esso, riconciliarsi per lui tutte le cose; così quelle che son sopra la terra, come quelle che sono ne' cieli.

21 E voi stessi, che già eravate alieni, e nemici con la mente, nell' opere malvage;

22 Pure ora vi ha riconciliati nel corpo della sua carne, per la morte, per farvi comparire davanti a sè santi, ed irreprensibili, e senza colpa ;

23 Se pure perseverate nella fede, essendo fondati, e fermi; e non essendo smossi dalla speranza dell' evangelo che voi avete udito, il quale è stato predicato fra ogni creatura che è sotto il cielo; del quale io Paolo sono stato fatto ministro.

24 Ora mi rallegro nelle mie sofferenze per voi, e per mia vicenda compio nella mia carne ciò che resta ancora a compiere dell' afflizioni di Cristo, per lo corpo d' esso, che è la chiesa;

25 Della quale io sono stato fatto ministro, secondo la dispensazione di Dio, che mi è stata data inverso voi, per compiere il servigio della parola di Dio;

26 Il misterio, che è stato occulto da' secoli, ed età; ed ora è stato manifestato a' santi d' esso ;

27 A' quali Iddio ha voluto far conoscere quali sieno le ricchezze della gloria di questo misterio inverso i Gentili; che è Cristo in voi, speranza di gloria;

28 Il quale noi annunziamo, ammonendo, ed ammaestrando ogni uomo in ogni sapienza; acciocchè presentiamo ogni uomo compiuto in Cristo Gesù;

29 A che ancora io fatico, combattendo secondo la virtù d' esso, la quale opera in me con potenza.

20 And, having made peace through the blood of his cross, by him to reconcile all things unto himself; by him, I say, whether they be things in earth, or things in heaven.

21 And you, that were sometime alienated and enemies in your mind by wicked works, yet now hath he reconciled

22 In the body of his flesh through death, to present you holy and unblameable and unreproveable in his sight:

23 If ye continue in the faith grounded and settled, and be not moved away from the hope of the gospel, which ye have heard, and which was preached to every creature which is under heaven; whereof I Paul am made a minister;

24 Who now rejoice in my sufferings for you, and fill up that which is behind of the afflictions of Christ in my flesh for his body's sake, which is the church :

25 Whereof I am made a minister, according to the dispensation of God which is given to me for you,' to fulfil the word of God;

26 Even the mystery which hath been hid from ages and from generations, but now is made manifest to his saints:

27 To whom God would make known what is the riches of the glory of this mystery among the Gentiles; which is Christ in you, the hope of glory:

28 Whom we preach, warning every man, and teaching every man in all wisdom; that we may present every man perfect in Christ Jesus:

29 Whereunto I also labour, striving according to his working, which worketh in me mightily.

« PrécédentContinuer »